Pioppo Nero (populus nigra)

Il pioppo nero è forse il più comune dei pioppi diffusi in Italia e soprattutto al nord, si trova anch’esso fino a quote pedemontane ma a differenza del pioppo bianco è molto meno delicato e cresce fino a pezzature molto considerevoli. Viene usato più comunemente per la produzione di carta, in ambito ornamentale e lungo le vie stradali. Date le dimensioni raggiungibili del suo tronco sono numerosi gli strumenti come violoncelli o contrabbassi con il fondo tutto in solo pezzo. Come il pioppo bianco la sua fibra è molto elastica e restituisce un suono pulito e ricco di armonici e proprio per quest’ultima qualità è stato usato anche per strumenti più piccoli quali la viola e il violino dai migliori liutai dell’antichità con eccellenti risultati. Tra le sue varianti vi è il pioppo cipressino il quale è facilmente riconoscibile dalla forma della sua chioma simile a quella del cipresso ma inutilizzabile in liuteria per via della crescita del tronco molto ricca di rami.